martedì 8 marzo 2016

Treccia con crema alla vaniglia, cannella, uvetta e cioccolata!

Era da molto tempo che volevo realizzare questa golosa treccia.
Ne avevo infatti conservato la ricetta, di una famosa marca di prodotti per i dolci.
Ho apportato mie personali modifiche ed è stato un ottimo risultato, difatti al mio Blade (ed a anche a me ovviamente da golosona qual sono) è piaciuta tantissimo!

Ingredienti: 
250 gr di manitoba
1 bustina di lievito di birra (quello in granuli)
50 gr di zucchero di canna
1 bustina di vanillina in polvere
1 uovo medio a temparatura ambiente
1 cucchiaio di miele (di quello non denso)
40 gr di burro liquefatto
1 cucchiaio di sale fino
70 ml di latte tiepido
ulteriore latte q.b. per spennellare

Ingredienti per la farcitura:
cannella in polvere q.b.
gocce di cioccolata q.b.
uvetta q.b. ammollata un quarto d'ora in acqua bollente, poi scolata ed asciugata
Crema alla vaniglia senza uova

Procedimento treccia, con planetaria nel mio caso: 
Nella coppa di una planetaria versare la farina setacciandola ed aggiungervi mescolando con un cucchiaio, il lievito di birra.
Fare un'incavo al centro dove versare il burro liquefatto, il miele, lo zucchero e la vanillina.
Azionare la planetaria utilizzando la foglia per amalgamare gli ingredienti, aggiungervi mentre è in funzione, anche il latte poco per volta e per ultimo il sale fino.
Quando inizierà ad avere consistenza, spegnere la planetaria ed al posto della foglia, utilizzare il gancio facendo impastare per una buona decina di minuti.
Al termine di questo tempo prendere il composto che si sarà formato, dovrà essere omogeneo in cui tutti gli ingredienti si saranno amalgamati bene.
Se fosse necessario aggiungere o altro latte o altra farina, regolarsi a seconda della consistenza più o meno morbida ottenuta.
Passare quindi questo composto sul proprio tavolo infarinato e lavorarlo con le mani per altri 5 minuti, allargandolo con i pugni, avvolgendolo su se stesso per poi batterlo sul tavolo.
Ottenuto quindi un bel panetto, metterlo in una ciotola coperto con un canovaccio umido (non bagnato) e  farlo lievitare in un posto della casa che sia caldo.
Farlo lievitare sino al raddoppio e nel frattempo preparare la Crema alla vaniglia.

NB:
Io ho fatto questa ricetta in una giornata freddina per cui ho acceso i termosifoni ed ho messo la ciotola con il panetto su una sedia vicino ad uno dei caloriferi.
E con tutto ciò ha comunque impiegato diverse ore per lievitare.
Se fatta in estate o comunque in una giornata calda, dovrebbe impiegare il tempo scritto nella ricetta originale che potete vedere nell'ultima fotografia in basso.

Ingredienti per la crema alla vaniglia senza uova:
250 ml di latte
100 gr di zucchero semolato
35 gr di farina 00
15 gr di amido di Mais
1 bacca di vaniglia

Procedimento:
Dal latte totale (ancora freddo) prelevarne poco più di un bicchiere in cui sciogliere l'amido di mais.
Come mi insegna il mio compagno Blade, gli addensanti come appunto l'amido di mais, vanno sciolti nei liquidi freddi e non a caldo altrimenti formano grumi.
Scaldare in un pentolino fondo e largo il latte restante assieme ai semini prelevati raschiandoli dalla bacca della vaniglia e nel frattempo mescolare lo zucchero con la farina ed il latte in cui è stato sciolto l'amido di mais.
Aggiungere il composto al latte nel tegame quando quest'ultimo sarà caldo ma non arrivato a bollire.
Mescolare con una frustina in silicone o altro fino all'addensarsi della crema quindi lasciarla raffreddare coprendo la superficie con pellicola trasparente per evitare che questa si secchi.


Assemblaggio e farcitura:
Stendere l'impasto sul proprio tavolo da lavoro formando un rettangolo di spessore e grandezza a proprio piacere.
Mescolare in una ciotola la crema con l'uvetta e le gocce di cioccolata quindi distribuirla su tutto il rettangolo di impasto lasciando un paio di centimetri dal bordo per evitare che in cottura fuoriesca.
Cospargere la superficie con la cannella quindi dividere in due parti di uguali l'impasto.
Con esse formare due rotoli ovvero avvolgendo su se stessa ogni parte di pasta e chiudendone bene tutte le estremità.
Unire i due rotoli dalle estremità e formare una classica treccia che andrà messa su una placca rivestita di carta da forno o come nel mio caso da un tappetino in silicone.
Farla lievitare una buona mezz'ora quindi spennellarla con il latte e cuocerla in forno mettendo la placca a metà forno.
Per i primi 15 minuti cuocere normalmente ma passato questo tempo ricoprire la treccia con alluminio per alimenti e continuarne la cottura per altri 15/20 minuti.
Ottima se gustata tiepida!


Nella foto sottostante potete vedere la ricetta originale che prevede l'uso della ricotta per farcire ma io non la avevo ed ho fatto pertanto la crema alla vaniglia senza uova.

26 commenti:

  1. Molto, molto golosa, hai aspettato a farla ma il risultato è fantastico :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore! Ha impiegato molto tempo a lievitare pertanto mi ero un poco scoraggiata ma....il risultato finale mi ha pienamente soddisfatta!!!

      Elimina
  2. Slurp! E' spettacolare e anche molto molto deliziosa.
    Potrei apprezzare anch'io: posso prenderne una fettina????? ^_^
    Un bacione grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E certo Danieluccia, è venuta poi gigante pertanto una bella fettona ce ne è per tutte voi :D

      Elimina
  3. Dev'essere proprio sofficissima e profumatissima!!!
    Un abbraccio
    flora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto!!! La cannella le dà un tocco di aroma incredibile ^_^

      Elimina
  4. che bella trecciona!! uahuh!! sei stata bravissima!! bacioni cara buon pomeriggio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille!!!! E' venuta molto grande e pensare che per molte ore non lievitava per il freddo :D

      Elimina
  5. L'unica cosa buona dell'estate è che fa lievitare subito gli impasti :-)
    Che dire di questa bontà se non che la mangerei all'istante? <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti concordo con te ;) Grazie cara, in effetti è durata poco seppur era mooolto grande!!!!

      Elimina
  6. Che bel treccione goloso ed invitante cara Luna... bravissima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille ed in effetti avrei dovuto chiamarlo Treccione come giustamente dici tu :D

      Elimina
  7. ha un aspetto magnifico, devo allontanarmi un attimo dallo schermo, mi stai facendo sbavare!!!!Buona festa della donna cara, baci Sabry

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha, dovrebbero inventare il tasto: prendi ed assaggia!!!!! Un bacione carissima!

      Elimina
  8. golosa e invitante, ma perchè vaniglia nella crema e vanillina nell'impasto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara! La vanillina in polvere l'ho messa come era scritto nella ricetta della Treccia e nella crema alla vaniglia ho utilizzato i semi della bacca perchè così richiesto dalla ricetta!

      Elimina
  9. Che capolavoro ! ti è venuta benissimo, brava come sempre!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille di cuore ^_^ Era iniziata in sordina la lievitazione ma poi è stato un successo!!!!

      Elimina
  10. Lunaaa!ma io questa la devo fare.Sai quante volte ne ho vista una simile sugli scaffali del supermercato?E non la farcisco nemmeno io con la ricotta.te la copio pari pari
    Grazie ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Monicaaaaaaaaa!!! Si ho capito di quale treccia parli ihihih.... golosona....Sono onorata che tu copi la mia ricetta ^_^

      Elimina
  11. Che super treccia golosa, mi piacciono le tue sfiziose varianti, da provare!!!
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille, non avendo la ricotta mi sono dovuta adeguare a ciò che avevo in casa ed è venuta ugualmente ottima per fortuna :)

      Elimina
  12. Che buona deve essere!! Ha un aspetto così invitante e goloso!! Bravissima tesoro, è da provare!! Un abbraccio grande grande e buona serata :) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mille grazie Valentina! Io mi sogno ancora la tua torta invece ;)

      Elimina
  13. Troppo buona,arrivo per l'ora di pranzo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Licia tu puoi arrivare a qualsiasi ora, la nostra casa è sempre aperta a te ;)

      Elimina