Vellutata di finocchi e patate!


Prediligo l'inverno all'estate anche e sopratutto in cucina per la possibilità di gustare minestre, brodi, creme e vellutate come questa che vi propongo oggi e che consiglio vivamente.
Ne gustai una simile in Trentino un paio di estati fa, lì la sera è bella fresca ed un comfort food ci sta tutto, così ho pensato di rifarla in casa e proposta alla mia famiglia, al mio Blade ed a sua mamma, è stato un successo!


Ingredienti per 2/3 persone circa:
3 patate medie a pasta gialla
2 finocchi medi
1 fettina di pane casareccio
1 noce di burro
1/2 scalogno
fettine di speck sottilissime
brodo vegetale
pepe nero macinato 
sale fino
olio evo 

Procedimento:
Preparare il classico brodo vegetale, nel mio caso ho utilizzato: carota, zucchina, cipolla, pomodoro oblungo, costa di sedano, patata e sale fino.
Mettere a dorare col burro lo scalogno tritato molto finemente, in un tegame largo.
Pelare le patate, tagliarle a dadini e versarle assieme ai finocchi lavati, puliti e tagliati a piccoli pezzi.
Coprire interamente con il brodo.
Cuocere con coperchio chiuso, sino a quando sia le patate che i finocchi saranno morbidissimi.
Salare e pepare mescolando, ridurre il tutto a vellutata con il minipimer o in un mixer.
Passarla in un setaccio e filtrarla versandola di nuovo nel tegame di cottura, se troppo liquida continuare a cuocerla qualche altro minuto.
Tagliare il pane ottenendo dei cubetti che andranno tostati in una padella antiaderente con un filo di olio evo.
Su una bistecchiera rovente far cuocere da ambo i lati, le fettine di speck togliendole appena si arricceranno.
Versare la vellutata nelle scodelle (l'ideale è nelle cocottine di terracotta) ed aggiungervi i crostini di pane, le fettine di speck e gustare!

Commenti

  1. Pensa che io non amo l'inverno e quest'anno non ne posso più di freddo, di nebbia, di odore di smog, anche se non amo nemmeno l'afa dell'estate. La primavera è la mia stagione preferita e sto contando i giorni per gioire del suo arrivo :)
    Per contro amo alla follia le creme e le vellutate ;) e non posso che apprezzare questa tua vellutata.
    Un piatto davvero speciale.
    Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vivendo a Roma in cui c'è umidità tutto l'anno e particolarmente in estate in cui le temperatura raggiungono anche i 36/37 gradi, non posso amare l'estate. Almeno fin quando lavoravo la sopportavo meglio al pensiero delle ferie, adesso nemmeno più questo piacere! Grazie mille Danieluccia, in effetti questa vellutata è la mia preferita, rimane leggera e ti lascia un buon sapore in bocca.

      Elimina
  2. Adoro le vellutate, per me un vero e proprio "comfort" food. Finocchi e patate è una vellutata che faccio spesso anche io, da leccarsi i baffi e coccolarsi in queste fredde serate. Un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido il tuo amore per questa vellutata, credo sia una delle più buone fra tutte le possibili da realizzare ^_^ Un bacione :*

      Elimina
  3. Questa bella idea te la rubo Lunetta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ruba pure Giovannina e che piacere risentirti dopo un lungo periodo di assenza e poter rivedere pubblicate anche le tue ricette!

      Elimina
    2. grazie Lunetta sei un tesoro!!! Oggi l 'ho preparata, buonissima, domani la posto <3

      Elimina
    3. Dai che bello non vedo l'ora di venire nel tuo blog!

      Elimina
  4. Adoro le vellutate, perfette per le cene invernali, riscaldano e sono molto gustose! Di finocchi e patate non l'ho ancora provata, la tua vellutata mi ispira molto! Baci!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gnam è vero che le vellutate scaldano tutto ^_^ Se la proverai vedrai che buona!!!

      Elimina
  5. Una vellutata molto raffinata, una delizia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille di cuore ^_^ Un bacione :*

      Elimina
  6. Risposte
    1. Grazie Maria e benvenuta nel mio blog ^_^

      Elimina
  7. Le vellutate sono un ottimo piatto invernale che accontentino tutti in casa, gradevole la fettina di speck sopra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille in effetti tutti gradiscono perchè sono calde ed avvolgenti! La fettina di speck è una sorta di ciliegina sula torta, ho preso spunto da un ristorante in Trentino ^_^

      Elimina

Posta un commento